Elettrocardiogramma ECG

Elettrocardiogramma (ECG):

Serve a registrare l’attività elettrica cardiaca tramite il posizionamento di elettrodi sulla superficie toracica e degli arti.

E’ il primo e fondamentale esame nella diagnosi di patologie cardiovascolari sia quelle correlate a malattia delle coronarie (Cardiopatia Ischemica), sia quelle relative al muscolo cardiaco congenite o acquisite (cardiomiopatie), sia alla diagnosi delle alterazioni del ritmo o della conduzione elettrica cardiaca (es: extrasistoli, fibrillazione atriale, blocchi di branca).

 

Ecocardiogramma completo (mono-bidimensionale con ecocolordoppler cardiaco):

E’ un esame diagnostico che attraverso l’utilizzo di una sonda ad ultrasuoni permette la visualizzazione del cuore, dei principali vasi sanguigni che dal cuore hanno origine e del flusso di sangue all’interno delle cavità cardiache (atri e ventricoli).

Con la metodica mono-bidimensionale dell’esame è possibile valutare la forma del cuore, misurare lo spessore del muscolo, misurare le dimensioni ed il volume delle cavità atriali e ventricolari, visualizzare la morfologia e le eventuali alterazioni a carico degli apparati valvolari.

CARDIOLOGIA

Alla metodica mono-bidimensionale è associata nello stesso esame quella ecocolordoppler che consente tramite una elaborazione digitale la visualizzazione a colori del flusso del sangue all’interno delle cavità cardiache e del primo tratto dei principali vasi sanguigni che dal cuore hanno origine, con la possibilità di misurare velocità e pressione del flusso stesso.